Rustici ma teneri Abbracci per tutte le mamme

IMG_20130315_092611-1Spudoratamente scrivo questo nuovo post non tanto per divulgare una segretissima e difficile ricetta, quanto per regalare un piccolo pensiero a tutte le mamme in ascolto, giusto in tempo per la loro giornata.

Che poi la Festa della Mamma, come molte altre, ha origini ben lontane e molto meno laiche di quelle attuali. La sue radici risalgono infatti al culto che molte, quasi tutte, delle civiltà antiche riservavano alla divinità della “Grande Madre” (o Rea o Cibele che dir si voglia) portatrice di vita e speranza. Per arrivare alla concezione attuale  e prettamente civile di tale festività bisogna retrocedere solo di qualche secolo (fine ‘800) e spostarsi verso gli Stati Uniti. Sembra infatti che una certa Julia Ward Howe, pacifista dell’epoca, propose l’istituzione del Mother’s Day come occasione per riflettere sulla inutilità della guerra col fine di favorire la pace del mondo. Ma fu solo nel 1914 che il presidente Wilson calendarizzò la Festa della Mamma come celebrazione ufficiale da festeggiarsi la seconda domenica di Maggio.

Indi per cui, dopo questo breve excursus storico, vi mostro questa semplice ricetta di biscotti molto buoni e anche molto noti (da fare anche con i vostri bambini … sono sicura che si divertiranno moltissimo …). Fate la classica frolla (nel caso vi foste IMG_20130411_174801persi questo passaggio vi rimando a questo mio post ) con 300 gr di farina 00, 125 gr di zucchero semolato, 125 gr di burro, scorza di limone, pizzico di lievito vanigliato per dolci e 1 uovo medio (o 1 piccolo più un tuorlo). Una volta formato l’impasto dividetelo in due e in una parte aggiungete 1 cucchiaio di cacao amaro in polvere (circa 30 gr) e impastate nuovamente per amalgamare il tutto in modo uniforme, poi mettete in frigo coperto con pellicola e fate riposare la solita mezz’oretta. Trascorso il tempo di riposo prendete i due impasti e prelevatene un pezzetto ciascuno, formate due rotolini (non più larghi di un dito mignolo e lunghi 10 cm) e uniteli ad anello, pressando leggermente nelle giunture. Adagiate i biscotti su una teglia (anche senza carta forno) leggermente distanziati tra loro, spennellateli con un tuorlo d’uovo o un po’ di burro fuso e cuoceteli a 180° per 10 minuti circa, il tempo necessario a dorarli leggermente. Una volta freddi si conserveranno facilmente per qualche giorno (in barattolo o scatola di  latta) e risulteranno perfetti per una colazione o tè del pomeriggio.

Certo non saranno perfetti come quelli in commercio ma … decisamente più buoni e sani!!!

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...