La regina delle confetture

IMG_20130522_071917Niente di più classico, dolce, buono e avvolgente che una classica confettura di fragole.

Fin dalla prima comparsa nei banchi del mercato di queste piccole perle rosse avevo una voglia matta di metterle in un pentolone e come una fattucchiera stare li davanti al fuoco a mescolare e mescolare, in attesa che accadesse la magia!!! E poi finalmente, aspettando il momento giusto (non solo per me ma anche per la ottimale maturazione delle fragole), si è presentata l’occasione. Una fortunata coincidenza tra acquisto, tempo libero e tanti barattoli pronti per l’uso.

Devo dire che in quanto a ricette sulla confettura di fragole ne esistono una quantità impressionante con tempi, procedure ed ingredienti differenti, ma tutte hanno alla base un principio fondamentale; la buona riuscita del prodotto è direttamente proporzionale all’ottima qualità della materia prima in questione. Cosa che condivido completamente! Per quanto riguarda la ricetta, come mio solito, ho cercato di mediare tra le tante varianti e creare una giusta misura il più possibile conforme alla mia cucina (in fin dei conti sono convinta che le ricette siano un po’ come i vestiti …. se pensi non siano adatti a te non vale la pena nemmeno provarli).

Quindi ecco a voi la mia versione, una giusta via di mezzo tra “mente e cuore” ovviamente!!!

Confettura di fragole e zenzero

Ingredienti (per circa 5 vasetti da 250 gr.):IMG_20130521_114214

  • 1,5 kg di fragole (locali o biologiche tanto meglio)
  • 200 gr di mele (biologiche in quanto servirà anche la buccia)
  • 1 limone non trattato
  • 250 gr di zucchero semolato
  • 250 gr di zucchero di canna
  • 1 cucchiaino abbondante di zenzero in polvere

Come prima cosa, e questo vale per ogni tipo di conserva, preparatevi i barattoli sterilizzati ed asciugati e mettete un piattino nel freezer … ci servirà più tardi. Iniziate a lavare le fragole sotto acqua fredda e lasciatele sgocciolare finché non risulteranno asciutte, poi eliminate le foglie e le parti ammaccate o poco mature; tagliatele a metà o in quattro se troppo grandi e mettetele in una boule capiente con le mele tagliate a dadini (la buccia è fondamentale in quanto grazie alla pectina presente aiuto a legare e addensare il tutto), la scorza grattugiata e il succo del limone e lo zucchero bianco. Mescolate bene e, coprendo con un canovaccio o pellicola, lasciatele macerare almeno per 2-3 ore in luogo fresco (anche la parte bassa del frigo va bene) e al riparo dalla luce. Passato il tempo di macerazione prendete una pentola dai bordi abbastanza alti e fondo spesso e versateci tutto dentro, iniziate la cottura a fuoco medio e dopo pochi minuti aggiungete lo zucchero scuro (non amando molto i sapori troppo dolci mi sono tenuta bassa con la dose di zucchero, ma se preferite potete anche arrivare ad una quantità totale di 700 gr) e lo zenzero. Per i primi 20 minuti di cottura dovrete stare attenti a schiumare la confettura e a girarla ogni tanto con un cucchiaio di legno. Dopo i primi venti minuti, con l’aiuto di un passa verdura, passate parte del composto (soprattutto le mele) o se preferite anche tutto, a me piace trovare qualche pezzo qua e la … e continuate la cottura per altri 30 minuti circa.

IMG_20130521_163158E ora è arrivato il momento del “fatidico piattino”; per capire se la consistenza è quella giusta basta infatti prendere il piattino dal freezer ed inclinandolo versarvi un cucchiaino del composto, se la confettura si ferma vuol dire che è pronta, al contrario se rimanesse sgocciolante … necessiterà ancora di qualche minuto di cottura!

Arrivati al punto di cottura ottimale (tenendo sempre presente che una volta fredda si addenserà molto) spegnete il fuoco e, con l’aiuto di un colino (e imbuto se lo avete) riempite i barattoli lasciando 1 cm dalIMG_20130521_172305 bordo; puliteli, chiudeteli bene e capovolgeteli per circa 15 minuti, avvolgeteli con stracci puliti e lasciateli raffreddare.

Come ultima precisazione ricordatevi di far riposare la confettura almeno 15 giorni prima di consumarla, conservandola in luogo buio e asciutto.

IMG_20130522_073257E poi via all’attacco …. su biscotti, pane, crostate e chi più ne ha più ne metta!!!!!

Annunci

2 thoughts on “La regina delle confetture

  1. Pingback: Confettura di rosa canina, mela (e tanta pazienza). | mente & cuore in cucina

  2. Pingback: Marmellata di mandarini al profumo di vaniglia. | mente & cuore in cucina

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...