Pan brioche volante

IMG_20130526_081802Era da molto tempo che questa ricetta stazionava nel reparto “cose da fare”, ma per svariati motivi non era mai arrivato il suo momento … fino ad oggi! In tutta sincerità tendevo a rimandarla di continuo per un fondato e diffuso timore verso tale impasto, solitamente la preparazione dell’impasto brioche non risulta tra le cose più semplici da realizzare, e poi a onor del vero pensavo fosse ormai passata la stagione ….

Invece l’altro giorno, complice un tempaccio della malora e la riserva dei biscotti (quelli della parte “consumiamo i latticini” …) definitivamente giunta agli sgoccioli, mi si è accesa la lampadina: < ma sì, bando agli indugi, proviamo a fare questo benedetto pan brioche … al massimo se va male, con passo felpato e senza dare nell’occhio, faccio un salto al bar domani mattina e ne compro una già fatta! 🙂 >.

Fortunatamente è andato tutto bene, anzi meglio di ogni previsione. Dal momento che la ricetta, sia ingredienti che procedimento, era nata come al solito dall’unione di più fonti e indicazione, non ero particolarmente sicura della sua riuscita, che invece, si è rivelata abbastanza soddisfacente; profumo ottimo, consistenza morbida e soffice e giudizi della giuria decisamente incoraggianti!!!

A dire il vero ero partita con l’idea di provare questa , una brioche senza impasto del bellissimo blog “La ciliegina sulla torta” (potete trovarlo tra i miei link); gli esperimenti da piccolo chimico mi affascinano davvero tanto … purtroppo l’idea di mettere le mani in tale composto ha vinto e prevalso su tutto il resto!!! Non potevo proprio la prima volta togliermi tutto il divertimento, e poi per quanto faticoso sia l’atto di impastare ha una sorta di potere ipnotico; mentre le mani agiscono la mia mente si placa e i pensieri diventano più nitidi, un po’ come quando cammino in mezzo alla natura ( magari mi fermo anche … non vorrei risultare un po’ pazza ai vostri occhi). Però prometto che la prossima volta seguirò la linea “no-knead bread“, lodata e consigliata da molti … anzi se per primi volete cimentarvi … così magari mi saprete dare qualche dritta in più!

Prima di elencarvi gli ingredienti faccio piccola premessa: al di là del fatto che consiglio come sempre di comprare ingredienti di buona qualità, vi informo anche che vi dovrete attrezzare di pazienza e buone braccia … poi capirete!

Treccia di pan brioche

IMG_20130526_080941-2Ingredienti:

  • 250 gr di farina Manitoba
  • 250 gr di farina 00
  • 200 ml di latte intero tiepido
  • 50 gr di zucchero semolato
  • 125 gr di burro morbido e a temperatura ambiente
  • 2 tuorli + 1 per spennellare
  • 1 panetto di lievito di birra (circa 25 gr)
  • 1 cucchiaino di miele
  • scorza grattugiata di 1 limone e 1 arancio (facoltativo)
  • pizzico di sale

Come prima cosa iniziate a far sciogliere il lievito nel latte tiepido, aggiungendo il miele e lasciandolo agire per circa 10-15 minuti (è pronto quando si sarà formata una sorta di schiuma in superficie). Nel frattempo in una bastardina miscelate le farine con lo zucchero e a parte sbattete leggermente i 2 tuorli d’uovo con il sale e le scorze di agrumi. Pronto il lievito unitelo alle farine ed iniziate ad amalgamare il tutto, iniziando con un cucchiaio o forchetta; aggiungete poi le uova e il burro a pezzetti (deve essere quasi una pomata) e continuate ad impastare con le mani. Quando il composto inizia a staccarsi dalle pareti della ciotola passate su un piano di lavoro leggermente infarinato. Ora viene il bello … prendete saldamente l’impasto con entrambe le mani, alzatelo in aria fin sopra la vostra testa, non a caso l’ho definito “volante”, e sbattetelo sempre tenendolo (senza troppa violenza però!!!) sul piano da lavoro, tiratelo verso di voi e ripiegatelo su se stesso dal lato opposto, giratelo di 90° e ripetete l’operazione. Diciamo che il tutto, e non maleditemi vi prego (e poi vi avevo avvertiti), dovrebbe durare almeno un 10 minuti abbondanti (minimo dovete sbatacchiarlo su e giù 100 volte). In ogni caso vi accorgerete che è pronto quando l’impasto sarà diventato lucido, omogeneo ma comunque morbido. Una volta pronto fate la solita palla, copritela con pellicola e lasciatela lievitare fino a raddoppio (circa 2 ore). Trascorso il tempo di lievitazione riprendete l’impasto e dagli la classica forma a traccia della grandezza dello stampo che utilizzerete (io ne ho usato uno da plumcake di 30 x 11). Per quelli che si cimentano per la prima volta nell’impasto a treccia vi rimando a questo video, nel caso vogliate un’alternativa più semplice basta che dividiate l’impasto in tre parti uguali, dategli la forma di palle e posizionatele attaccate all’interno dello stampo. In entrambi i casi IMG_20130525_164423però è importante non stringere né pressare mai troppo la pasta, altrimenti potrebbe non crescere bene nelle fasi seguenti. Fatto questo passaggio coprite nuovamente l’impasto e fategli fare una seconda lievitazione (circa 30 minuti), fino al solito raddoppio.

Da ultimo spennellate con il tuorlo d’uovo sbattuto con un goccio d’acqua (o latte) e infornate, posizionandolo nella parte bassa e a modalità statico, a 180° per 25-30 minuti. Una volta cotto e ben dorato lasciatelo intiepidire un po’, mettetelo su una gratella e lasciatelo raffreddare. Ovviamente consumato sul momento è delizioso ma si conserva bene anche per più giorni, basta avvolgerlo in un sacchetto per alimenti, oppure potreste tagliarlo a fette, congelarle e tirarle fuori al momento opportuno, dandogli una leggera infornata.

Vi assicuro che al primo assaggio tutte le vostre fatiche saranno ricompensate. Direi che è ottimo anche così al naturale, inzuppato in tè, caffè o altro, ma con un filo di marmellata sopra diventa davvero superlativo!!! Provate e fatemi sapere 🙂

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...