I miei “grancereali” per una lotta senza fine …

IMG_20130608_091828Non so chi tra di voi sia gran consumatore dei noti biscotti; in casa mia hanno resistito per un lungo periodo, anche perché sono uno dei pochi esempi forniti dalla gran distribuzione senza latticini e company! Poi un bel giorno, quando la mia consapevolezza è iniziata a crescere e la mia testardaggine ha prevalso su tutto, ho bandito anche questi ultimi acquisti dalla mia cucina. Non tanto per una questione di “brand”, quanto per il tentativo di evitare in modo più assoluto l’utilizzo di prodotti che contengano l’olio di palma, idrogenato o meno. Ormai sono innumerevoli gli studi che cercano di evidenziarne la poco genuinità e salute ma, per quanti di voi siano ancora poco informati a riguardo, ecco qui un link dove potrete chiarirvi le idee, e poi a voi la scelta.

In principio avevo completamente depennato e rimosso questi dolcetti dalla mia mente, poi ho pensato che sarebbe stato divertente provare a farli; e perché no, alla fine un tentativo non nuoce a nessuno!!!

Spigato il motivo per cui ho deciso di fare questi biscotti resta da dire, a onor del vero, che non avevo le idee molto chiare su come realizzarli. E qui sono venute in mio aiuto numerose ricette scovate qua e la nella rete di “blogolandia”. Alla fine ho optato per questa, trovata nel bellissimo blog di una mia omonima, con molta più esperienza della sottoscritta …, Trattoria da Martina … e anche per questo non potevo far altro che fidarmi sulla parola 🙂 !!! Purtroppo come di consueto ho dovuto apportare qualche modifica (lei usa il burro … quindi per i non allergici consiglio di andare a vedere la ricetta originale). Il risultato è stato comunque eccellente; ovviamente senza l’utilizzo del burro i passaggi erano un po’ più lunghi e delicati del normale ma, ne è valsa decisamente la pena!

Bene, mi sembra di avervi già tediato abbastanza, quindi direi che possiamo passare alla fase operativa …

Biscotti Grancereali (a modo mio) 

IMG_20130608_092035Ingredienti:

  • 100 gr di fiocchi d’avena
  • 50 gr di farina integrale
  • 25 gr di farina di mais fine
  • 25 gr di farina integrale d’avena
  • 60 gr zucchero di canna
  • 1 uovo
  • 70 ml olio di semi (mais o girasole)
  • 50 gr di mandorle
  • 50 gr di uvetta
  • semi di 1 bacca di vaniglia (oppure 1 busta di vanillina o essenza)
  • 1/2 cucchiaino di cremor tartaro (o lievito per dolci)
  • 1 punta di bicarbonato
  • pizzico di sale

Prima cosa da fare è tostare la mandorle (in forno o in un padellino antiaderente) per qualche minuto; una volta tostate trituratele molto finemente, anche con un robot da cucina, e mettetele da parte. Poi triturate a coltello, in modo grossolano, anche l’uvetta e mettete da parte anche questa. Sempre nel robot frullate i fiocchi d’avena molto finemente, senza però ridurli a farina. In una ciotola capiente miscelate le farine e aggiungete tutti gli altri ingredienti secchi tranne le mandorle e l’uvetta; poi aggiungendo l’uovo sbattuto e l’olio iniziate ad impastare. Dopo pochi minuti aggiungete anche le mandorle e l’uvetta e continuate ad impastare finché non raggiungerete un composto compatto e omogeneo. Fate la solita palla, avvolgetela nella pellicola, o carta forno, e lasciatela riposare in frigo per circa 30 minuti. Una volta passato il tempo di riposo stendete l’impasto, aiutandovi con due fogli di carta da forno, abbastanza sottile ( non più di 1 cm) e, con l’aiuto di uno stampino (io ho usato un normalissimo bicchiere, avendo cura di bagnarlo leggermente ogni volta per evitare che l’impasto si attaccasse)  e con molta delicatezza formate i vostri biscotti. IMG_20130608_083659Adagiateli, aiutandovi con una paletta, su una teglia con carta forno lasciando un po’ di spazio tra uno e l’altro, e lasciateli riposare nuovamente in frigo per altri 30 minuti.

Cuocete i vostri biscotti in forno (statico) per 15 minuti circa a 180°. Una volta cotti, vedrete che cresceranno leggermente, lasciateli riposare nel forno socchiuso per qualche minuto e poi, posizionandoli sopra una gratella fateli raffreddare completamente.

Neanche a dirlo se conservati in un barattolo chiuso e scatola di latta si conservano perfettamente per più giorni. Devo ammettere che mi sono venuti leggermente meno croccanti di quelli industriali, ma il sapore è davvero mille volte più buono!!!

Annunci

3 thoughts on “I miei “grancereali” per una lotta senza fine …

  1. Ho seguito oggi la tua ricetta.
    L’impasto è stato molto difficile da maneggiare ma il sapore è buonissimo

    • Emanuele intanto ti ringrazio per avermelo detto. Fa sempre piacere aver la conferma che tutto ciò che viene detto e fatto in questa piccola cucina possa realmente prendere vita in luoghi lontani ed ignoti ai miei occhi.
      Se poi, come in questo caso, la ricetta è stata anche apprezzata ( nonostante il lavoro di pazienza … avevo cercato di avvisarvi nel testo), la soddisfazione è grandissima!
      ps: se cerchi impasti di biscotti più maneggevoli prova quelli con la pasta frolla all’olio arancia e cannella ( li trovi nell’indice). Sono fantastici e ovvio li puoi variare seguendo i tuoi gusti.
      Nel caso avessi domande mi trovi qui.
      Buon inizio di giornata allora 🙂

      • Ciao. Grazie mille per la risposta, mi era sembrato strano che nessuno avesse risposto ad una ricetta così buona sinceramente.
        Per il momento mi concentrerò su questi perché sono un grande appassionato dei biscotti ai cereali, ne ho mangiati tanti e continuo a mangiarli ma purtroppo mi sono reso conto degli ingredienti che tutte le aziende usano e quindi da ora in poi continuerò a farli da solo 😉

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...