Confettura di melone e menta … ma non serve essere una strega per riuscirci!

IMG_20130707_072213“Sembri una strega nel medioevo intenta a preparare la sua pozione magica”. Questo mi è stato detto ieri mentre mi trovavo davanti ai fornelli a girare la confettura di melone quasi giunta al termine di cottura!!!

Probabilmente la maggior parte delle persone non l’avrebbe presa tanto bene, soprattutto tenendo conto del fatto che nell’immaginario collettivo l’aspetto delle fattucchiere non è certo rappresentato seguendo i canoni della bellezza perfetta … Nasoni adunchi, nei e bitorzoli, pelle secca e rugosa (e quasi sempre tendente al verde marroncino), capelli stopposi nascosti da cappelli enormi e ragnetti che saltellano sulle spalle, senza dimenticare l’immancabile scopa volante! Ma a me non importa; anzi sono proprio contenta, divertita e appena viene pronunciata tale frase mi calo subito nella personaggio. Scusate ma a chi non piacerebbe saper fare degli incantesimi con cui poter risolvere qualsiasi situazione, e poi nella storia ci sono state anche streghe di rinomata bellezza, poverine hanno sempre fatto una brutta fine ma … questo è un altro racconto.

In ogni caso c’è ben poco da fare e da dire, per fare questa confettura c’è bisogno di un minimo di concentrazione … la caratteristica del “multitasking femminile” va messa un attimo da parte; una volta accesi i fornelli stai lì davanti e non ti allontani più di un metro. Non è divertente scoprire che dopo tanta cura sei costretta a buttare tutto perché bruciato e irrimediabilmente incollato al fondo della pentola … esperienza insegna!

Però un attimo, non vi allarmate! Tranne i tempi abbastanza lunghi, ma questo deve essere sempre messo in conto quando si decide di “conservare”, il procedimento è di una semplicità disarmante, e in fin dei conti se proprio di  non ti ci metti nelle ore centrali del pomeriggio (specialmente in questo periodo), anche le temperature sono del tutto sostenibili … in special modo se ti concentri sul prodotto che otterrai alla fine 🙂

E ora che vi sentite più rincuorati passiamo alla fase operativa …

Confettura di melone e menta

IMG_20130706_145008-1Ingredienti ( per circa 500 gr di prodotto):

  • 1 kg di polpa di melone
  • 200 gr di zucchero chiaro
  • 200 gr di zucchero di canna
  • 2 limoni non trattati
  • 10-15 (va molto a gusto) foglie di menta fresche
  • 1 cucchiaino raso di zenzero in polvere
  • q.b di rum

Come prima cosa sbucciate il melone, tagliate la polpa a dadini e raccoglietela in una ciotola capiente con lo zucchero (se amate le confetture molto dolci potete anche aumentare la dose, però non supererei i 600 gr), il succo e la scorza grattugiata dei limoni e le foglie di menta (se avete un sacchettino di garza potete metterle dentro questa, altrimenti con pazienza dovrete toglierle come me ad una a una …); mescolate bene, coprite e lasciate macerare per almeno 2 ore. Una volta trascorso il tempo di macerazione riprendete il composto di melone, togliete le foglie di menta e versate il tutto in una casseruola, aggiungete lo zenzero in polvere e fate cuocere per quasi 1 ora, mescolando spesso e togliendo la schiuma che si formerà all’inizio. Verso gli ultimi minuti di cottura versate il rum, ne basterà la quantità di un tappino, continuate a mescolare (a questo punto si deve per forza fare un piccolo assaggio ) e quando vedete che la confettura inizia a caramellare fate la “prova del piatto nel freezer”.

Personalmente mi accorgo che è pronta anche quando inizia a fare delle bolle tipo “vulcano in eruzione” e qualche goccia mi finisce sul braccio o sulla mano bruciandomi … e succede sempre!!!

In ogni caso, una volta pronta versate la confettura bollente nei vasetti (a me ne sono venuti 2 da 250 … più un cucchiaino che ha fatto la gioia del “signor lecca pentole” o anche detto “signor scarpetta“), precedentemente sterilizzati, ripulite i bordi accuratamente e chiudeteli molto bene. Capovolgeteli poi su un canovaccio pulito e lasciateli così, coperti, fino a raffreddamento. Ora non vi resta cheIMG_20130707_072549 rigirarli, etichettarli, riporli in un luogo asciutto e al buio e farli riposare almeno 15 giorni prima di consumare la vostra fantastica e buonissima confettura … e questa purtroppo è la fase meno divertente!!!  

Annunci

2 thoughts on “Confettura di melone e menta … ma non serve essere una strega per riuscirci!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...