Piccole pavlove con crema di ricotta e fragole.

piccola pavlova con crema di ricotta e fragoleDistesa sull’erba, in mezzo ad un lembo di prato, faccia al cielo e occhi aperti.

Guardo solo sopra di me, un azzurro intenso e le nuvole sparse qua e la. Si muovono abbastanza velocemente grazie al vento. Le osservo e, come si faceva da bambini, mi diverto a trovare oggetti e animali tra di loro, talvolta spunta anche qualche buffa faccia.

Amo sognare, ma ad occhi aperti perché nel sonno mi raggiungo quasi esclusivamente incubi; immagino l’impossibile, l’irraggiungibile, tutto l’immenso desiderabile e quello che forse mai potrà accadere, e chissene di quelli che ti dicono di stare con i piedi per terra!

meringheOstinatamente sogno fino all’ultimo secondo disponibile, e per favore questa volta aspettate un attimo a darmi un pizzicotto che una piccola dolce nuvola si è posata tra le mie mani …

Nota : come tutti sanno la ricetta della pavlova prevede l’utilizzo della panna. Qui è stata sostituita con una freschissima ricotta di pecora non per vezzi di originalità ma per mancanza d’altro in casa … e anche perché,  a dirla tutta, la panna non è particolarmente amata tra queste mura! Quindi nel caso non vogliate utilizzare tale formaggio prendete della panna (fresca e degna di tal nome), mettetela al freddo per un po’ e poi montatela fino ad una giusta consistenza.

rughe di bontàPiccole pavlove con ricotta di pecora, fragole, menta e scorza di limone

Ingredienti (per 6 pavlove da 10 cm di diametro):

  • Per la meringa:
  • 100 gr di albume (uova biologiche tipo 0 ) circa 3
  • 150 gr di zucchero semolato
  • 1 pizzico di sale
  • Per la crema di ricotta:
  • 300 gr di ricotta di pecora freschissima
  • 2-3 cucchiai abbondanti di mile millefiori (ma molto dipende dal tipo di ricotta utilizzata e da quanto la volete dolce)
  • 1 cucchiaino di estratto di vaniglia
  • Per la decorazione:
  • 200 gr di fragole fresche
  • scorza grattugiata di 1 limone (non trattato)
  • q.b di foglioline di menta fresca

Iniziate preparando la meringa a freddo. Ho utilizzato lo stesso procedimento della volta scorsa, per le mini meringhe con il cuore di nocciola e cioccolato, quindi vi rimando direttamente al post qui . Una volta pronta la vostra meringa prendete una teglia bassa e grande, un foglio di carta forno e uno stampino da 10 cm di diametro (potete ovviamente farle della misura che preferite). Sul foglio di carta forno disegnate 6 cerchi, distanti tra loro, con lo stampino e poi capovolgetelo sopra la vostra teglia. Cercando di stare nelle forme disegnate formate le vostre meringhe, con l’aiuto di un cucchiaio (come ho fatto io) o di una tasca da pasticcere. Fate un mucchietto e poi stendetelo delicatamente in modo circolare cercando di formare un incavo al centro. Una volta pronte mettetele in forno e cuocetele per circa 2-3 ore a 80°, verificando la cottura di tanto in tanto. Quando saranno cotte lasciatele raffreddare sopra una gratella dentro il forno aperto. Ora passate alla ricotta; passatela attraverso un colino a maglie fini e poi lavoratela con il miele e la vaniglia fino ad ottenere una crema liscia ed omogenea (nel caso servisse aggiungete una goccia di latte per una maggior cremosità). Riempite le vostre meringhe con qualche cucchiaio di ricotta, completate con le fragole fresche (se sono troppo grosse tagliatele in quarti), qualche fogliolina di menta spezzettata con le mani e una grattata di scorza di limone. Servite subito, volendo con una leggera spruzzata di zucchero a velo.

Questo dolce è davvero ottimo e goloso, ideale per finire un pranzo o una cena. Unica nota negativa è che va preparato sul momento, o meglio gli ultimi due passaggi. Le meringhe potete anche farle il giorno prima (e conservarle in una scatola di latta o in un barattolo ben chiuso) ma la crema e la frutta deve essere aggiunta solo poco prima di servire. Se venisse fatto troppo in anticipo la meringa si bagnerebbe troppo e non risulterebbe più croccante come dovrebbe.

Annunci

11 thoughts on “Piccole pavlove con crema di ricotta e fragole.

  1. La pavlova mi ha sempre affascinato ma non mi sono mai cimentata…e ricordo anche le tue piccole meringhe “con sorpresa”..mi erano piaciute tanto!
    Forse prima o poi proverò, intanto amimiro le tue.
    Continua a sognare Martina! 🙂

    • Non ammirare troppo altrimenti noterai tutte le piccole imperfezioni delle meringhe 😉
      Da sveglia (ma con i sogni ancora chiari e limpidi) ti auguro un buon inizio di giornata.
      A presto

      • Come tu mi insegni, le imperfezioni sono normali e fanno parte del gioco. Non per questo le tue pavlove fanno meno gola, anzi! 🙂
        A presto,
        Alice.

  2. Ancora oggi mi diverto a trovare la forma alle nuvole… da piccola lo facevo in macchina, seduta dietro durante i viaggi lunghi, oppure quando mi stendevo sul prato durante una passeggiata domenicale… e non ho perso quest’abitudine! Come non ho smesso di sognare, anche se crescendo vedi alle spalle tutta la scia dei sogni che sono diventati petali… alcuni ancora freschi, altri appassiti… con l’età ho imparato a sognare non solo cose da film o impossibili ma anche più quotidiane, più “reali”… e i sogni grandissimi e quelli più “normali” procedono di pari passo… e si fanno compagnia… 🙂 Come le fragole delle tue pavlove, vicine e appoggiate sul bianco candido… questo dolce per me resta ancora una sfida ma prima o poi ci provo… e l’idea della ricotta non è affatto male, io la metto pure nel tiramisù al posto del mascarpone a volte! 🙂

    • Non importa la grandezza, l’importante è non smettere. E anche se non riesci a crederci penso sia comunque un buon modo per iniziare la giornata!
      Le prossime uova che ti capitano affrontale e fanne una dolce e lucida spuma … credimi ti darà una gran soddisfazione 😉

  3. Eccole qua! ora capisco il tuo messaggio… che mi piacciono lo sai già, mi piace però molto la versione mono porzione con la ricotta, bravissima…. e quella foto in bianco e nero? chapeau!

    • Si, è vero! Soprattutto se la puoi tranquillamente fare senza sac à poche … che mi crea un certo prurito nelle mani!!! 🙂
      Buona giornata e felice che tu sia passata da qui.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...