Torta con ricotta di mandorle e frutti di bosco sciroppati

Almond ricotta cake with red fruit in syrupDi solito non mi faccio incantare dall’arte oratoria di qualsivoglia venditore o commerciante che sia.

Se mi trovo una nuova faccia davanti resto dubbiosa fino all’ultima sillaba, metto i panni dell’investigatore in cerca dell’indizio sospetto … lente d’ingrandimento alla mano e plico di domande “trabocchetto” dall’altra.

L’incontro con quel signore stempiato, occhiali spessi e mani giganti, però, è stato tutto un’altro copione. In quella piccola bottega, con la volte a botte e l’ingresso nascosto tra le mura di sassi, mi sarei fermata ore ed ore. Lui, con quella sua cadenza particolare, mi aveva letteralmente stregata con le storie sulle sue conserve; trattava quei barattoli come fossero sui figli, e ne descriveva ogni singolo aspetto, ognuno aveva la propria peculiarità, tutti con un carattere diverso e una missione speciale.

Confesso che, molto probabilmente, se si fosse messo a descrivermi i processi produttivi con i suoi aiutanti topolini del bosco di rovo ….  avrei creduto anche a quello … tanto ero entrata nel suo mondo!

Non ricordo bene quanto tempo abbia passato lì dentro, so solo che alla fine ne sono uscita con la testa tra le nuvole e la borsa resa pesante da due vasetti pieni di frutti rossi!!!

n.b: la ricetta di questa semplice ma squisita torta sta facendo strage di cuori; all’inizio fu Barbara ad esserne folgorata, ma io l’ho incontrata per la prima volta da Laura ( quasi naturale andare da lei, che con quei frutti condivide radici e origini)! Della sua versione non ho cambiato quasi nulla, tranne l’utilizzo della mia ricotta di mandorle in alternativa alla normale ricotta, e la sostituzione dei gelsi con i frutti rossi sciroppati …. ma giuro che appena mi capitano sotto tiro, replico subito!!!

dairy free cakeTorta di ricotta di mandorle e frutti di bosco sciroppati

Ingredienti ( per uno stampo da 22 cm di diametro ):

  • 240 gr di farina 0
  • 150 gr di zucchero di canna
  • 1 bustina di lievito per dolci
  • 3 uova ( biologiche o da allevamento fidato)
  • 330 gr di ricotta vegetale di mandorle
  • scorza grattugiata di 1 limone
  • 150 gr di olio di girasole ( meglio se biologico e spremuto a freddo )
  • 180 gr di frutti di bosco sciroppati ( scolati dal liquido di conserva )

Iniziate con il setacciare la farina e il lievito in una ciotola capiente, unite poi lo zucchero e mescolate bene. In un’altra ciotola rompete le uova, sbattetele appena con una frusta, poi, continuando a mescolare, unite l’ olio, la ricotta ( precedentemente lavorata con una forchetta, giusto per renderla un po’ più cremosa ) e la scorza del limone. Amalgamate bene il tutto e poi unite il tutto con il resto degli ingredienti secchi. Mescolate bene con la frusta, fino a non aver più grumi, poi aggiungete poco più di metà dei frutti di bosco e, con un cucchiaio o lecca pentole, mescolate delicatamente il composto. Trasferite il tutto in uno stampo a cerniera, precedentemente oliato ed infarinato, e distribuite i restanti frutti di bosco in superficie. Cuocete il vostro dolce per circa 50 minuti a 160° ( modalità statico); abbiate cura di fare la consueta prova stecchino per verificare l’effettiva cottura, e se tendesse a colorire troppo in superficie, copritelo con un foglio di carta forno.

Una volta che la torta sarà cotta, sfornatela, lasciatela intiepidire, poi estraetela dallo stampo e fatela raffreddare sopra una griglia. Una fetta di questa torta, leggermente compatta ma morbidissima, è un ottimo modo per iniziare la giornata o spezzare la fame verso l’ora di merenda!!! 

Annunci

10 thoughts on “Torta con ricotta di mandorle e frutti di bosco sciroppati

  1. Devo dire che il profumo giunge fin sul treno. E qui, i passeggeri, si guardano attorno per capire che sedile addentare.
    Perché, nonostante la prima colazione abbondante, queste fotografie e questa ricetta non puoi postarle così, senza pensare di far del male a qualcuno.
    Il venditore di barattoli. Datemi quel venditore!
    Jill scott – cross my mind

    • Il capostazione informa i gentili passeggeri che, per rimediare ai dai danni causati, passerà tra pochi minuti un nuovo carrello carico di queste torte … tutte gentilmente offerte!!! Buona settimana e buon viaggio 🙂

  2. Mi piace quando i produttori parlano con entusiasmo di quello che fanno: al primo incontro sono scettica anche io perchè ho sempre il timore di farmi affabulare e di portare a casa una fregatura… Ma quando le parole sono sincere lo scopro 😉
    Sarei curiosissima di assaggiare questi fruttini, mentre la torta…. L’ho preparata domenica! Sta facendo strage di cuori, hai detto bene 😉 Ora però vorrei mangiare anche la tua versione!
    Un bacio grande e buona giornata!

    • Che quel venditore stesse dicendo il vero l’ha dimostrato proprio quel rosso vasetto … dovevo farlo fuori in fretta … le cose naturali sì sa non durano tantissimo!!!
      Sai prima o poi dovrai provarla questa ricotta di mandorla; scommetto potrebbe darti grandi gioie. La vedrai bene preparata con un paio di comodi pantaloni, piedi nudi e messa in tavola con altre gustose salsine e stuzzichini! 😉

    • Giuro che ero letteralmente imbambolata … mi sentivo tanto topolino in preda all’effetto sonoro del pifferaio magico!!! 🙂
      Ad ogni modo l’aggettivo “dolce”, in tutta la sua totalità, resta una tua esclusiva … io mi limito ad avvicinarmici goffamente!!!

  3. Ma che spettacolo!! Questa torta mi piace moltissimo, anche io l’avevo adocchiata ma non ho ancora trovato il modo di farla… E la tua ricotta di mandorle?!? Mi sa che me la ero persa, non me la ricordavo…meravigliosa anche quella!
    Dovrebbero proprio portarmi un barattolo di ciliegie sciroppate…magari è la volta buona che la provo anche io! 😉
    Un abbraccio e…quando qualcuno ci piace siamo disposte a credere a tutto…anche ai topolini del bosco di rovo! 😀

    • Direi che devi provare sia la torta (anche con una buona ricotta tu che puoi) e la ricotta di mandorle; è facile e veloce da fare e poi la metti davvero dove vuoi! E se poi queste ciliegie non arrivassero potresti sempre metterle tu sotto quel delizioso sciroppo zuccherino 😉

  4. Morbida e umida, come piace a me!!! Però questa della ricotta di mandorle proprio mi incuriosisce…. da approfondire assolutamente! Per il resto è promossa a pieni voti e poi..sì, anch’io mi perdo nel mondo dei barattoli di conserva, è un mondo antico e rustico che mi affascina sempre!
    Un bacio 🙂

    • DI quanto mi perda tra barattoli che racchiudano profumi nemmeno lo sto più a ribadire …. Nel caso provassi a farla questa torta fammi sapere poi se anche lì avrà fatto strage di cuori! Un abbraccio e buona settimana.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...