Farinata “sbagliata” con friggitelli e fiori di zucca

Farinata ( a sort of chickpea flatbread ) with green pepper and courgette flowersUn aggettivo “sbagliata” che forse sarebbe stato più corretto sostituire con “per sbaglio“!

Sì, perché l’intenzione di partenza era tutt’altra cosa che quella di preparare una farinata … mai mi azzarderei a preparare una cosa simile in casa ( almeno che non possa usufruire di un forno che sfiori i 350° di temperatura o un più tradizionale forno a legna ) e anche se lo facessi userei tutt’altro nome.

In realtà stavo sperimentando-pasticciando nel tentativo di fare una specie di tofu di ceci ma, dopo le dovute ore di riposo mi ritrovo ad avere a che fare con una pastella, se possibile, ancora più liquida dello stato di partenza … momenti di puro sconforto e senso d’incapacità totale per i primi dieci minuti, poi la mia indole del recupero a tutti i costi ha iniziato a cercare un piano alternativo … e va bene che in cucina tutto è recuperabile, ma mangiare ‘na schifezza giusto per evitare la destinazione pattumiera … sarebbe preferibile evitare!!!

Così, fulmine a ciel sereno, mi è tornato in mente una certa signora gattina e il suo fantastico hummus ( che farò al più presto); il connubio ceci-friggitelli, che tanto mi aveva rapito il cuore, poteva esser la mia salvezza. Certo in altra forma, visto che la farina di ceci, e non il legume in sè, era il mio punto di partenza, ma se fossi riuscita a tirar fuori un tortino ( di quelli che ormai almeno una volta ogni due settimane si presenta in tavola) da quella situazione mi sarei tirata su il morale alle stelle!

green pepperAllora passo i friggitelli in forno per “annerirli” al punto giusto, unisco un cipollotto tritato e qualche fiore di zucca appena preso dall’orto, mescolo il tutto e dentro nel forno. Ma, a mio stupore, ciò che ne esce fuori non è il solito tortino ( buono ma certo di consistenze bene differenti dalla ligure specialità) ma una “quasi farinata” … con quella giusta crosticina in superficie e una “scioglievole morbidezza” all’interno … insomma una cosa fantasticamente buona e del tutto inaspettata.

Ora, non avendo ancora ben capito il perché e il percome di tale risultato (anzi se qualcuno in ascolto mi sa dare delle spiegazioni ben venga! ) vi passo la “ricetta sbagliata” così come è stata fatta dalla sottoscritta … quindi se mai non otteneste lo stesso identico risultato ( ma non credo) non prendetevela con me ma il con “fato” biricchino e mutevole 😉

DSC_0836Una quasi Farinata con friggitelli e fiori di zucca

Ingredienti ( dosi per una teglia da 28 cm di diametro):

  • 125 gr di farina di ceci
  • 750 ml acqua
  • 10 friggitelli
  • 5 fiori di zucca grandi
  • 1-2 cipollotti
  • 1 cucchiaino di curcuma in polvere
  • q.b di maggiorana
  • q.b di sale e pepe
  • q.b di peperoncino in polvere
  • q.b di olio evo ( per me ligure)

In una ciotola mettete la farina di ceci setacciata e versate a filo 250 ml d’acqua, mescolando continuamente con una frusta per eliminare i possibili grumi, unite la curcuma, il sale e mescolate bene. In una pentola fate bollire la rimanente acqua, aggiungete un pizzico di sale grosso integrale e, una volta a bollore, unite la pastella di ceci, mescolando fino ad ottenere un composto omogeneo e cremoso ( simile ad una crema pasticcera per intendersi). Travasate il tutto in una ciotola, coprite, aspettate che si raffreddi, infine mettete la ciotola in frigo e lasciatela riposare per almeno 12 ore. Trascorso il tempo di riposo preparate i friggitelli; lavateli e asciugateli, poi, con le mani unte d’olio, strofinateli bene e metteteli sopra una teglia con carta forno e fateli cuocere per 20 minuti (circa) a 220°, girandoli almeno una volta per farli cuocere in modo uniforme. Una volta cotti, eliminate il peduncolo e i semi interni e tagliateli a metà. Unite i peperoni alla pastella assieme al cipollotto tagliato finemente, ai fiori di zucca (puliti e mondati) e al resto degli ingredienti. Infine ungete con abbondante ( e in questo caso davvero non si deve lesinare con le quantità) olio il fondo della teglia, versatevi la pastella e cuocete il tutto a 220° per 20-30 minuti circa ( passando in modalità grill gli ultimi 10 minuti), o almeno fino a che non si sia formata una crosticina ben dorata ai lati e in superficie.

Sfornate la vostra (quasi)farinata e servitela ancora ben calda. Potrebbe essere un ottimo aperitivo in una di queste serate estive ma, se accompagnata con una fresca e abbondante insalata di stagione, si rivela un’ottima cena.

Annunci

5 thoughts on “Farinata “sbagliata” con friggitelli e fiori di zucca

  1. Guarda, se è sbagliata, mangio io.
    Come è che ho la saliva che cola sui sedili del treno?
    No. Dai.
    No.
    Sheree Hicks, Sean Ali, EL – Back Together (Original Mix)

  2. E ringraziamo il tofu sbagliato allora! Che pure io come il vagone qui sopra ho la bava che mi cola, complice pure che sono le due e ancora sono a digiuno…Questa me la provo Martina, senza friggitelli, ma con i fiori sì 🙂
    Baci bella!!

    • Prova, prova e (sussurrato all’orecchio) ti dico anche che, se ti avanza un pezzetto (anzi fattelo avanzare di proposito), il giorno dopo mettilo in mezzo a pane o focaccia … e poi mi saprai dire!!! 🙂
      Un bacio grande anche a te e buon fine settimana

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...